CENTRODESTRA – CHI IL NUOVO LEADER?

Immagine

Affaritaliani.it lancia un nuovo sondaggio al pubblico. Chi dovrebbe essere il nuovo leader del Centrodestra dopo le elezioni europee
Ecco il link del sondaggio: clicca qui. Ma vediamo quali nomi possono essere quelli più papabili nel diventare leader di un Centrodestra ormai sempre più diviso. 

Silvio Berlusconi non dovrebbe essere presente. Ormai il buon Silvio non vive più il momento del 1994 e dal contratto con gli italiani è passato ad un contratto con la magistratura. Può continuare ad essere leader onorario, ma ora è tempo di passare lo scettro a qualcun altro.

Marina Berlusconi: per me è no. Potrebbe essere un segnale di debolezza, il tentativo di passare la fascia da capitano alla figlia. Un segnale di debolezza perché vuol dire non fidarsi di altri fedelissimi che non hanno il cognome Berlusconi.

Raffaele Fitto: ni. E’ stato il più votato nella circoscrizione Sud con 284.544 preferenze. Ni perché bisognerebbe vederlo all’opera in tutte le circoscrizioni, ma di certo Fitto può diventare ben presto un leader per Forza Italia.

Maurizio Lupi: no. Il braccio destro di Alfano deve ancora capire se restare Ministro delle Infrastrutture o andare in Europa. Ma il ruolo di leader non può spettare ad un membro del Nuovo Centrodestra, partito che, sì al Governo con Renzi, ma il meno votato tra i maggiori: solo il 4%. 

Corrado Passera: no. E’ uno dei meno apprezzati, forse perché ha fallito nel Governo Monti o forse perché è un banchiere. Passera ha presentato un piano di 400 miliardi di euro per risanare l’Italia. E dove sono tutti questi soldi? Bocciato. 

Barbara Berlusconi: assolutamente no. Stesso discorso di Marina. E poi Lady B. ormai pensa solo al Milan. 

Angelino Alfano: dipende. Dipende da cosa voglia fare il NCD, dopo il deludente 4%. E’ vero che Alfano sia uno dei meno votati e uno dei meno apprezzati dopo il voltafaccia a Berlusconi. Ma è anche vero che il buon Angelino sia la più alta carica del centrodestra. 

Renato Brunetta: per me è no. Nonostante sia uno dei più apprezzati secondo il sondaggio, mi spiace dirlo, non è credibile come leader. Anche perché verrebbe visto sempre e comunque come l’ottavo nano. 

Luca Cordero di Montezemolo: piuttosto gli elettori di centrodestra voterebbero la sinistra. 

Matteo Salvini: dipende. E’ il leader di una nuova Lega Nord. Ha ottenuto 223.140 preferenze nella circoscrizione Nord Ovest e 108.764 in quella Nord Est, risultando essere uno dei più votati in Italia. Ha carisma, è giovane, ma deve prima concordare una linea comune con Forza Italia. E lo ha fatto proponendo agli azzurri di andare a firmare i suoi 6 referendum. E Fitto, come Toti, è d’accordo. 

Flavio Tosi: no. Piuttosto appunto Salvini. 

Giorgia Meloni: in futuro, magari. Una delle più apprezzate, senza alcun dubbio. Nonostante Fratelli d’Italia non abbia raggiunto il quorum del 4%, la Meloni è riuscita a raddoppiare in un anno i consensi del suo partito. 

Giovanni Toti: ancora è giovane, molti lo ricordano per Studio Aperto. Deve farsi valere ora che ha più visibilità mediatica. Troppo presto. 

Insomma, bisogna dare voce al popolo e aspettare le primarie. Per ora, il Centrodestra, è tutt’altro che unito. 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...