“PYRO IS NOT A CRIME!” – ITALIA-CROAZIA

Croazia


Italia-Croazia
, metà del secondo tempo. I famigerati e pieni di passione tifosi croati lanciano fumogeni e petardi in campo, impedendo il regolare svolgersi del match valido per la qualificazione ad Euro 2016. Quello è che successo nel mentre, non mi è piaciuto. Ecco perché.


Ero presente allo stadio, nel secondo anello del settore 252 verde, a godermi una partita e uno spettacolo assicurato, garantito dalla presenza dei tifosi balcani.
Prima precisazione: i tifosi dell’Est Europa sono i più calorosi e hanno una concezione di Nazionale molto più focosa rispetto alla nostra, limitata da un semplice “Po po po po” in falsetto.

Al lancio dei fumogeni e dei petardi, gli spettatori italiani intonano in coro “scemi, scemi“, quando, in realtà, molti di essi apprezzavano il contesto e il gioco di luci offerto dai croati. 
Tifosi italiani stessi che non possono essere giudicati impeccabili in quanto abbiano fischiato l’inno della squadra ospite e insultato alcuni giocatori. Però si indignano per qualche fumogeno. 

Seconda questione: lo speaker annuncia che i colpevoli saranno arrestati e perquisiti a fine match. 
E certo: si cerca di girare la frittata quando le perquisizioni dovrebbero essere svolte PRIMA dell’entrata allo stadio e non DOPO.
Come accade in Italia, dove ti perquisiscono anche le mutande. 
Eppure quando ci sono tifosi ospiti, qualcosa va storto. 
Molti se la sono presa con la cattiva gestione della sicurezza di San Siro, ricordo di proprietà del Comune di Milano, ma in realtà bisogna parlare di INCOERENZA della gestione della sicurezza italiana. 
Perché lo stesso è accaduto durante Italia-Serbia a Genova, o contro la Bulgaria, l’Inghilterra etc.. 
Non prendiamoci in giro: la maggior parte della gente che osserva da casa o allo stadio è moralista e perbenista, e cerca di aggrapparsi ad un lancio di fumogeni per esprimere indignazione, quando in realtà dovrebbe essere cosciente nel guardasi a casa propria. 

Un fumogeno non ha mai ucciso nessuno, i petardi non sono stati assolutamente lanciati nel settore degli italiani. 
Semmai, i falsi indignati dovrebbero preoccuparsi più del sistema italiano, colpevole di essere forte con i tifosi del proprio Paese (vedi Daspo esagerati, limitazioni e Tessera del Tifoso), e debole con gli altri. 
Paura o semplice mancanza di rispetto? 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...