RESOCONTO DI DUE SETTIMANE DI EXPO (con un tocco d’ironia)

expo

Insomma, Expo è iniziato da circa due settimane. Ci sto dentro non dico tutti i giorni, ma quasi. Ed è quindi doveroso fare un primo bilancio. Cosa succede dentro quel mega-sito espositivo? Chi incontri? Dove si va? E i cantieri? 


Il primo giorno sembrava come quello dell’asilo. Avevo sia timore sia voglia di essere piacevolmente sorpreso. Diciamo che hanno camuffato bene i lavori in corso, tanto che, di notte, una volta chiusi i tornelli, gli operai sembrano uscire dalle tane sotterranee per completare i cantieri. Tipo gli zombie di The Walking Dead

La prima fase prevede, dopo l’arrivo all’interno del sito via mezzi pubblici o personali, l’accesso via tornelli. Questa una tipica scena, addetto vs lavoratore:

“Salve. Ha dell’acqua?”
“Certo, sennò muoio disidratato, sa com’è..”
“Molto bene, la metta qui che deve passare ai controlli”
“Ah, un attimo che ci faccio un sorso per farle vedere che non è veleno”
“Disposizioni dall’alto”
“Perfetto”
“Metta anche orologio, cellulare, portafoglio e, in caso le abbia, spillette qui dentro”
“Sì, ma ci lavoro quasi ogni giorno..”
“Disposizioni dall’alto. Sa com’è..la sicurezza..”
“Ah già…la sicurezza”

E intanto il vecchietto di turno pressa affinché si sbrighi questo dannato controllo
Tonelli

Entrati finalmente dentro, il Padiglione Zero ci accoglie in tutta la sua grandezza. 

padiglione-zeroQualcuno non informato potrebbe dire: “ma con tutti i posti, proprio attorno ad un albero lo dovevano costruire?” In realtà questa piccola cittadella offre tantissimi motivi per visitarla, dalla biodiversità alla lettura, dal tema della fame alla tecnologia. Ed infatti resta fino ad oggi una delle mete più ambite e visitate, nonché apprezzate.
A differenza del Padiglione degli USA, definito “brutto“, “ma cos’è?”, “Credevo fosse a forma di hamburger“, “bah“, “Obama tirchio“. 

Nonostante questo, il Decumano, il vialone principale, si estende per circa un 1 km e mezzo, ospitando tutti i padiglioni del mondo. 
Sono stato particolarmente colpito da quelli nord-africani e medio-orientali
E poi c’è quello del prossimo Expo, Dubai e gli Emirati Arabi Uniti

emirati

La gola curvilinea che ti accoglie in uno dei Paesi più ricchi al mondo è davvero affascinante: in questo padiglione si affrontano le soluzioni che gli Emirati propongono per contrastare il decadimento ambientale e la fame del mondo.
Tra una soluzione e l’altra, però, se la sghignazzano, in quanto già distribuiscono i volantini di presentazione del loro sito espositivo. Si, Expo Dubai 2020, a distanza di 5 anni, è praticamente pronto. 

Non come quello di Milano, sia chiaro. Prontissimo, puntuale, preciso. Già.
Con i cartelloni pubblicitari che nascondono i lavori in corso, come quando non ti va di spazzare e sposti con nonchalance la polvere sotto i tappeti. 

Tornando a fare i seri, Expo contribuirà, secondo le stime, alla crescita del Pil italiano. Questo dovrebbe essere fuori da ogni dubbio. Ma da altre analisi, risulta essere grande la paura che alcune imprese interne ai lavori di Expo possano fallire nel giro di pochi anni. 
Resta da chiederci cosa se ne farà del sito espositivo una volta terminato l’evento. Verrà smantellato o finirà come gli impianti dei mondiali sudafricani o brasiliani? O come ancora gli impianti delle Olimpiadi di Torino? 

Al momento il mio parere su Expo è più o meno positivo. Ci sono tanti problemi da risolvere, ma vanno sottolineate anche le opportunità presenti. 
Non esiste un conteggio, fino ad ora, ufficiale delle presenze. La mia stima è che le 200.000 persone giornaliere siano realtà. 
Poi si vedrà. 
In fondo, siamo solo a Maggio. 
E io sarò anche in fondo. A Porta Ovest o a Porta Est. 

www.tim2go.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...