Chef stellati, opera, musica elettronica e i cocktails migliori d’Italia: riapre la cava di TONES ON THE STONES

tones

La Cava Bianco Montorfano di Fondotoce (Verbania), dopo 8 anni dalla sua prima edizione, riapre le sue mura al “Tones on the Stones“, il Festival artistico che offrirà al pubblico eventi di musica, food show e messe in scene teatrali. Il tutto grazie alla presenza di artisti internazionali che si esibiranno all’interno di uno sfondo mozzafiato, principe e scenario indiscusso del festival.

L’appuntamento è fissato tra pochi giorni, precisamente dal 17 al 19 luglio, quando la Cava si illuminerà grazie alle luci delle arti elettroniche che, con i propri suoni e vibrazioni, saranno forte richiamo per appassionati all’ascolto e al divertimento.
Grande novità di questa edizione sarà Food Carousel, lo spazio ad entrata libera dedicato interamente all’arte culinaria, che anticiperà le 3 serate musicali e vedrà esibirsi in Cava chef del calibro di Carmelo Chiaramonte, Simone Rugiati e il due stelle Michelin Marco Sacco. I tre, grazie all’organizzazione e al contributo offerto da ALESSI, proporranno un menu ricco di ingredienti e sapori, al quale verrà aggiunto un piatto personale che caratterizza il loro percorso gastronomico dagli esordi sino ad oggi.

IMG_3126

[Fonte: tonesonthestones.com]

Tones on the Stones esordirà il 17 luglio con il teatro: verrà messa in scena “La Cavalleria Rusticana“, a 70 anni dalla morte del suo autore, Pietro Mascagni, scomparso nell’agosto del 1945.

Sabato 18 luglio, invece, sarà il momento della seconda edizione di NeXTones, evento in cui musica elettronica e arti digitali si fondono per dare vita ad uno spettacolo unico ed immersivo. Si esibiranno artisti internazionali quali Neu Nau, Fennesz, Futherset, Alo Wala, Dj Mala, Andy Stott e Legowelt.
Grande protagonista sarà, inoltre, Clay Paky, azienda leader nel settore dell’illuminotecnica per eventi: i vincitori del workshop da essa organizzato si sfideranno a colpi di proiezioni di luce sulle splendide pareti marmoree della Cava.

IMG_3120
nextones

Infine il 19 luglio sarà la volta della musica del ‘900, interpretata e visionata dagli ottoni di “Tones on the Stones“, diretti dal maestro Stefano Sghedoni, con il maestro Roberto Olzer al pianoforte, Yuri Goloubev al contrabbasso e Mauro Baggio alla batteria: l’American Sweet e il suo jazz animeranno la serata conclusiva del festival.

Una tre giorni imperdibile in cui arte, gusto e divertimento si fondono con le splendide cornici del Verbano-Cusio-Ossola per dare vita ad uno spettacolo unico al mondo.



LINK UTILI

Tones On The Stones: sito ufficiale

Programma Festival: clicca qui

Food Carousel: clicca qui

Profilo Facebook: Tones On The Stones

Profilo Twitter: Tones On The Stones

Profilo Facebook: NeXTones

Profilo Twitter: NeXTones


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...