Il decreto sulle depenalizzazioni: un focus sull’uso della Cannabis.

COLOMBIA-CANNABIS-LEGALIZATION

In queste ore il Consiglio Della Magistratura ha formalmente aperto una discussione sul decreto sulle depenalizzazioni. Il decreto prevede che alcuni reati, come la guida senza patente, vengano puniti lievemente. Personalmente mi ritengo contrario, in quanto depenalizzare un reato comporta un alto rischio sociale e, più importante, “maggiore anarchia” sugli atti implicati in questo decreto. 


I reati in discussione sono per lo più quelli riguardanti l’abusivismo. A questi vanno aggiunti due punti importanti: la guida senza patente (ritenuta dal sottoscritto un reato gravissimo che, in caso di fatalità e come visto in questi anni, può essere mortale) e il consumo della cannabis per uso terapeutico. 

Sulla cannabis, la politica e la società sono divise e spaccate. In tantissimi si sono opposti al consumo della marijuana. Quello che invece alcuni non riescono a capire, riguarda l’uso terapeutico di questo prodotto. 
Depenalizzare la cannabis non significa farsi gli spinelli in modo libero; infatti, coltivare cannabis in quantità industriale comporta e comporterà reato

LA CANNABIS NEL MONDO

La Cannabis è legale in alcune zone degli Stati Uniti, in ogni forma in Uruguay, per uso terapeutico in Colombia, Cile e Porto Rico. Solo in Olanda, per quanto riguarda l’Europa, l’uso di marijuana è legale. 

In Italia, invece, alcune Regioni hanno spinto per l’uso terapeutico della cannabis. Abruzzo, Puglia, Toscana ed Emilia Romagna ad esempio; i cittadini, quindi, dopo regolare accettazione e prescrizione possono assumere farmaci importati dall’estero. 

PERCHÈ LA CANNABIS IN MEDICINA

Infografiche

Perché i ricercatori hanno studiato per anni gli effetti su alcune patologie, riscontrando un miglioramento dopo l’assunzione dei prodotti cannabinoidi. 
Per i pazienti affetti da tumore, la cannabis riduce notevolmente la sensazione di nausa e di vomito; per quelli affetti dal virus HIV, invece, l’uso della marijuana stimola l’appetito
Ci sono tantissime situazioni in cui un paziente, affetto da una patologia grave, abbia riscontrato miglioramenti sulla propria condizione dopo l’assunzione di questa droga. 

Un esempio molto utile sugli effetti della Cannabis potete visualizzarlo qui: CLICCA
Si tratta di un servizio de “Le Iene”, andato in onda nel novembre 2013, in cui una ragazza affetta da Sclerosi Multipla ha affermato di assumere dosi di cannabis e, conseguentemente, di provare meno dolore e di non sentire più alcuni sintomi della malattia sul proprio corpo.

Questo articolo, quindi, vuole esprimere due concetti:
1) Quello di non soffermarsi troppo sulla parola “CANNABIS” come se fosse un mostro diabolico che distrugge le persone. 
2) L’uso terapeutico è stato scientificamente dimostrato dai ricercatori. In medicina, le droghe vengono iniettate sui pazienti per alleviare dolori e traumi. La Cannabis non è sicuramente una cura, ma può essere fondamentale per alcune patologie per le quali ancora la Scienza non ha scoperto le soluzioni per la guarigione. 

È chiaro che vada controllata la situazione. Resto contrario alla legalizzazione delle droghe, ma per l’uso terapeutico, alcune volte, ci si può affidare alla Natura. 

Chissà se Giovanardi pensa ancora di non essere un tossicologo quando gli si chiede se pesa più un grammo di fumo o un grammo di erba

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...