[Immigrazione] – L’Europa, quando conviene, non è Unione.

immigrazione 1

Il problema immigrazione è diventato, finalmente per tutti quelli che si sono svegliati poco fa, una questione seria e complicata. Gli sbarchi massicci in Italia continuano ad aumentare, le ong e le cooperative ne approfittano per guadagnare e l’Europa invece resta a guardare. Un altro motivo per il quale questa fantomatica Unione Europea sembra ormai sgretolarsi nei fatti, suscitando malumori e contrasti. Soprattutto da coloro che avevano esultato per le elezioni di alcuni Capi di Stato, beniamini di una certa area politica.

Continua a leggere

Annunci

LA GRECIA IN DEFAULT: IL FALLIMENTO DEL SISTEMA EURO

grexit
La Grecia vive l’ennesimo momento di tensione, legato alla crisi economica e alla sfiducia dei rapporti con l’Unione Europea. Alexis Tsipras annuncia il referendum, attraverso il quale si potrà decidere di votare “no”, scelta voluta dal leader greco, o votare “sì”, consigliata dall’europeista Juncker. Ecco quali scenari potrebbero attendere la penisola ellenica dopo il referendum. 

Continua a leggere

L’INTEGRAZIONE: è anarchia o democrazia dei popoli?

puzzle


Nell’ultimo anno il tema immigrazione ed integrazione è stato oggetto di numerosi dibattiti, polemiche, accuse reciproche e contestualizzazioni. Cosa ne pensa un elettore come me? Un comune cittadino, che non vuole prendere le parti di nessuno e ragiona senza slogan partitici, parlerebbe così di integrazione ed immigrazione. 

Continua a leggere

EBOLA: ALCUNE INFORMAZIONI SULLA PERICOLOSITA’ DEL VIRUS

ebola

Pochi minuti fa, un dipendente dell’Onu, residente in Germania, è morto di ebola. L’uomo era stato contagiato in Liberia ed era stato messo in quarantena. Per lui non c’è stato nulla da fare. Questo caso va ad aggiungersi agli altri già accertati. Ciò che preoccupa di più, invece, è la scarsa informazione su questo virus, da come lo si contrae agli effetti che provoca. Ecco allora un piccolo promemoria per evitare allarmismi ingigantiti. 

Continua a leggere

Immagine

AUMENTI TASSE, ITALIA SECONDA IN EUROPA.

AUMENTI TASSE, ITALIA SECONDA IN EUROPA.

Dopo l’Ungheria, l’Italia risulta il primo Paese Europeo che ha visto incrementare le tasse rispetto al PIL. Si è passati dal 42.4% al 44%.
La tassazione sul lavoro si attesta sul 51%.
Per quanto riguarda le imposte sui consumi, grande fonte di guadagno europeo, l’Italia si attesta al 24.7%.
Le tasse sul capitale si aggirano invece sul 24.2%.

Beh, che dire? E io pago…