[#Amministrative2017] – Ha vinto il cambiamento.

amministrative

I seggi hanno parlato. I ballottaggi pure. L’Italia ha deciso di voltare pagina e di cambiare la maggior parte dei propri sindaci, nonostante un calo di affluenza oltre il 10% rispetto al primo turno. Il PD crolla, il Centrodestra stravince, il M5S strappa qualche sorriso lontano dalle grandi città. In queste amministrative2017 ha vinto il buon senso, ha trionfato il coraggio di cambiare. Almeno per ora.

Continua a leggere

L’INTEGRAZIONE: è anarchia o democrazia dei popoli?

puzzle


Nell’ultimo anno il tema immigrazione ed integrazione è stato oggetto di numerosi dibattiti, polemiche, accuse reciproche e contestualizzazioni. Cosa ne pensa un elettore come me? Un comune cittadino, che non vuole prendere le parti di nessuno e ragiona senza slogan partitici, parlerebbe così di integrazione ed immigrazione. 

Continua a leggere

NON SI ESULTA SULL’ASTENSIONISMO

elezioni

All’indomani delle elezioni regionali in Emilia Romagna e in Calabria, Matteo Renzi sembra forgiare una maschera sorridente e contenta, “una vittoria netta per 2-0” e un’incredibile voglia di continuare così. 
Ma in realtà, il buon Matteo vuole nascondere quello che realmente sta accadendo. 

Continua a leggere

IL JOBS ACT CAMBIERA’ IL MONDO DEL LAVORO?

Renzi

Avevamo perso l’abitudine di vedere piazze piene di lavoratori. Avevamo perso l’abitudine di vedere grandi proteste e forti cori antagonisti nei confronti del Governo. Renzi da una parte, lavoratori dall’altra; tutti schierati pro o contro il Jobs Act. Ma cosa cambierà nel mondo del lavoro?

Continua a leggere

L’ITALIA IN NUMERI: cosa accadrà in 1000 giorni?

crisi

Renzi l’aveva detto: “Datemi mille giorni di tempo e faremo le riforme necessarie per risollevare l’Italia“. Sempre se non si ripete la storia classica che riguarda il Partito Democratico. Ovvero quella dei franchi tiratori e della spaccatura totale. Con il dibattito sull’articolo 18, la direzione del PD ha confermato di fatto le proprie debolezze. Non è la prima volta che accade, ma le parole lasciano il tempo che trovano. Ecco l’Italia in numeri.

Continua a leggere

Immagine

BALLOTTAGGI: LIVORNO AL M5S, PADOVA ALLA LEGA. POI IL PD.

BALLOTTAGGI: LIVORNO AL M5S, PADOVA ALLA LEGA. POI IL PD.

Nei ballottaggi per i nuovi sindaci ci sono state sorprese e conferme:

Padova va alla Lega Nord, con la vittoria di Massimo Bitonci.
A Modena stravince il PD con il 63% di Muzzarelli.
Sorprendente risultato a Livorno: dopoanni di dominio del PD, passa Nogarin del M5S.
Perugia va al centrodestra: vittoria netta di Romizi.
A Bari trionfo di Decaro del PD, che sostituirà Emiliano.
Bergamo e Pavia al centrosinistra.

L’affluenza crolla: solo il 49.5% è andato a votare. In alcuni Comuni si vota anche oggi.